“Non si vive invano ai piedi di un vulcano” Jorge Pilar vesuvionline | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

vesuvionline
Notizie, aggiornamenti e liberi pensieri di vita sociale, politica e ambientale dal Parco nazionale del Vesuvio

 

Fine dell'  ecocidio

Facciamo sì che la distruzione ambientale

diventi un crimine.

Unisciti al movimento e fai sentire la tua voce!

Un'iniziativa dei cittadini europei ha potere giuridico,i politici non possono più ignorarci!
1 Milione di firme per il nostro futuro

"la legalità è la premessa assoluta della democrazia" 

"Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono.Poi vinci!"
Mahatma Gandhi

In uno stato democratico i cittadini hanno diritto
ad esprimere le proprie opinioni dove vogliono.
Anche su internet. 

 

 Utente: Alessandro74
Nome: FrancoM

Sono uno in mezzo ai tanti.

Uno che pensa e quindi esiste.

 Sono quello che sono, imperfetto e migliorabile.

Sono uno che sa di non sapere.
 

Adesso una Italia nuova
...YES, WE CAN...
Si può fare

 

Consulta il METEO dei Comuni vesuviani

Meteo Campania

 a cura di ilmeteo

  Versione in altra lingua

 Con un semplice click puoi accedere alla versione del sitonella lingua da te desiderata.Il servizio, avvalendosi di stumenti automatici online, è soggetto a imprecisioni di traduzione;non abbiamo quindi alcuna responsabilità sulle traduzioni.

  • english - powered by Google Translate
     
     

 

 

 

 

 foto

 

NOI CI IMPEGNIAMO

Ci impegniamo noi

e non gli altri

unicamente noi

e non gli altri,

né chi sta in alto

né chi sta in basso,

né chi crede

né chi non crede.

Ci impegniamo senza pretendere

che altri s'impegnino,

con noi o per suo conto,

come noi o in altro modo.

Ci impegniamo senza giudicare

chi non s'impegna,

senza accusare chi non s'impegna,

senza condannare chi non s'impegna,

senza disimpegnarci

perché altri non s'impegna.

Ci impegniamo perché

non potremmo non impegnarci.

 
 

Chi lotta sa di poter perdere

chi non lotta ha già perso

 

 

Solo in Campania, posto che nelle altre regioni vige il divieto assoluto, (con il decreto n. 90) sarà possibile smaltire in discarica un rifiuto normativamente considerato pericoloso in qualsiasi paese europeo.
75 Magistrati
della Procura Generale di Napoli (documento inviato al Consiglio Superiore della Magistratura nel giugno 2008)


Questo è un Urban Blog!
Boscotrecase e Area Vesuviana


 

 Firma contro i corrotti

aiutaci
 
"Signor Abate, detesto quello che scrivete, ma darei la vita per permettervi di continuare a scrivere"  
François-Marie Arouet (per gli amici e gli svizzeri Voltaire 1754) 

Dovete ritrovare il coraggio di indignarvi di fronte alla negazione dei diritti che vi competono
mons. Depalma Vescovo di Nola


"Il male non sta solo nell'atto di compiere il male, sta nel non prendere posizione contro il male"
Oriana Fallaci.

 "Chiunque, da solo, si accinge oggi a spostare le montagne dell'indifferenza, se non dell'odio e della violenza, ha un compito immane. Ma ciò che è impossibile a milioni di uomini isolati e divisi, pare diventi possibile a gente che ha fatto della fraternità universale il movente essenziale della vita.”
Chiara Lubich - Parlamento europeo, 1998

"Se vuoi la Pace custodisci il Creato

e difendi i diritti e i beni comuni di ogni uomo".

 

 « Ogni giorno di più mi convinco che lo sperpero della nostra esistenza risiede nell'amore che non abbiamo donato. L'amore che doniamo è la sola ricchezza che conserveremo per l'eternità »
Gustavo Rol

Cercate l'amico sempre nelle ore di vita, lui può colmare ogni vostro bisogno,
ma non il vostro nulla.

K. Gilbran 

lo sdegno per la realtà delle cose è il coraggio di cambiarle
Sant'Agostino

"Lasciatemi dire che è anche un po' colpa nostra se c'è qualche politico, più di un politico, che non fa il proprio dovere o, peggio ancora, fa qualcos'altro"
Francesco Fortugno

" La mafia non è affatto invincibile.
E' un fatto umano, e come tutti i fatti
umani ha avuto un inizio e avrà anche
una fine.
Piuttosto bisogna rendersi conto
che è un fenomeno
terribilmente serio,
molto grave,
e che si può vincere
non pretendendo l'eroismo
da inerti cittadini, ma impegnando
in questa battaglia tutte le forze
migliori delle istituzioni.."

Giovanni Falcone

"E' naturale avere paura,

l'importante è che sia accompagnata dal coraggio"

paolo borsellino 

Il fatto è che loro sono forti della nostra paura.

Nel momento in cui noi non abbiamo più paura ,

loro sono poca cosa.

Silvana Fucito

Il saggio sa di essere stupido,
è lo stupido invece che crede di essere saggio 
William Shakespeare


Si è sempre meridionali di qualcun'altro

 

Se i genitori hanno fallito che siano i figli ad educare i padri;

se la vecchia scuola ha mancato che siano gli alunni a formare i
docenti distratti o cinici o indifferenti;

se la politica ha mostrato il suo volto
peggiore che siano i cittadini a ricordare ai politici che sono loro ad essere al servizio della gente e non viceversa!

                                                            

                                  prof. Felicio Izzo


"La democrazia è il governo del popolo, dal popolo, per il popolo"
Abramo Lincol


La vecchiaia è come un conto in banca.
Prelevi da ciò che hai accumulato.
Date di più. Aspettatevi di meno. 


Aiuta gli altri ad aiutare se stessi.
Rita Levi-Montalcini

 

Gli uomini sbagliano e comunque, quando lo fanno, subiscono sempre le conseguenze dei loro errori. L’arte invece è sempre al di sopra di tutte le bassezze umane, infatti risorge prepotentemente da tutte le ceneri.
musicaepolitica

Quando imparermo ad osservare senza emettere giudizi, sarà un gran giorno per la nostra intelligenza.
Sale nel mondo

 "Se non diremo cose che a qualcuno spiaceranno, non diremo mai la verità"
Joseph Pulitzer (1911)


"Val sempre la pena di fare una domanda, ma non sempre di darle una risposta"
(Oscar Wilde)

"Non c'è nulla di male a essere ultimi, se lo si è con dignità"
(Zdenek Zeman)



"Non serve trovare un posto in una società ma costruire una società nella quale valga la pena di trovare un posto" 


 A combatter con il fango...
che si vinca o che si perda,
sempre ci si infanga.
 
 

«… Noi sappiamo che la Terra non appartiene …»

all’uomo, è l’uomo che appartiene alla Terra.

Questo sappiamo.

Tutte le cose sono collegate

come il sangue che unisce una famiglia.

Tutto è connesso.

Quello che accade alla Terra,

accade ai figli della Terra.

L'uomo non ha tessuto la trama della vita,

in essa non è che un filo.

Qualsiasi cosa che egli faccia alla trama…

la fa a sé stesso

Risposta del Capo Indiano Seattle

al Presidente Americano nel 1854

 

Le tue convinzioni diventano i tuoi pensieri.
I tuoi pensieri diventano le tue parole.
Le tue parole diventano le tue azioni.
Le tue azioni diventano le tue abitudini.
Le tue abitudini diventano i tuoi valori.
I tuoi valori diventano il tuo destino.
Mahatma GANDHI

Ama tutti
Ama ogni giorno
Ama per primo
Chiara Lubich


La libertà è innanzitutto un dovere,
prima che un diritto
Oriana Fallaci

"Nessuna violenza sui bambini è giustificabile, tutte le violenze sui bambini possono essere evitate. Il grado di civiltà di un Paese si misura in base all'attenzione che dedica ai suoi bambini".
Walter Veltroni


"il miglio rifiuto è quello che non è prodotto"
W. Sacks

Una stampa cinica e mercenaria
 prima o poi
creerà un pubblico ignobile.
Joseph Pulitzer

Non avere amici che non siano simili a te stesso; se sbagli, non aver paura di correggerti.Non mi dispiace di non essere conosciuto dagli uomini, mi dispiace di non conoscerli.
Confucio

La legalità non si predica, si pratica 

Sii forte, mia dolcissima, in questa prova assurda e incomprensibile.
Vorrei capire, con i miei piccoli occhi mortali, come ci si vedrà dopo. 
Se ci fosse luce, sarebbe bellissimo.
 
Aldo Moro alla moglie Eleonora

La Pace prima che traguardo, è cammino, cammino in salita.
don Tonino Bello

Uno stato che attua la pena di morte
è uno stato che non insegna
che uccidere è sbagliato!
nelson mandela

"...Come vedi tutto è usuale, solo che il tempo chiude la borsa
e c'è il sospetto che sia triviale l'affanno e l'ansimo dopo una corsa,
l'ansia volgare del giorno dopo, la fine triste della partita,
il lento scorrere senza uno scopo di questa cosa che chiami vita."
il futuro appartiene a chi crede nella bellezza dei propri sogni
el Che

l`uomo saggio è colui che sa di non sapere..
filosofia Zen

"Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinunzino all'azione"  Edmund Burke

"Se i tempi non richiedono la tua parte migliore... inventa altri tempi!"

"Occorre compiere fino in fondo il proprio dovere,qualunque sia il sacrificio da sopportare,costi quel che costi,perche' in cio' sta l'essenza della dignita' umana"
Giovanni Falcone 

per cambiare il mondo basta anche una sola persona,
basta che non sia una persona sola
Mario Adinolfi

Molto ho imparato dai miei maestri, altro dai miei colleghi
e moltissimo dai miei allievi.
 [dal “Talmud”]
   

"Un idiota in un posto importante e' come un uomo in cima a una montagna: tutto gli sembra piccolo e lui sembra piccolo a tutti"
(Match)

"La somma dell'intelligenza sulla Terra e' costante; la popolazione e' in aumento"
(Cole)

”Noi abbiamo combattuto per quelli che c’erano,
per quelli che non c’erano e anche per chi era contro…”
Arrigo Boldrini (medaglia d’oro per la Resistenza) 

Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualunque ingiustizia
commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo
Ernesto Che Guevara

"Se un uomo non è disponibile a correre qualche rischio per le proprie idee,
o le sue idee non valgono nulla
o è lui che non vale nulla"
(Ezra Pound)

“I deboli non combattono,
quelli più forti lottano per un’ora,
quelli ancora più forti lottano per molti anni,
ma quelli fortissimi lottano per tutta la vita.
Costoro sono indispensabili”

B. Brecht



“Solo quando l'ultimo fiume sarà prosciugato
quando l'ultimo albero sarà abbattuto
quando l'ultimo animale sarà ucciso
solo allora capirete che il denaro non si mangia."
Profezia Creek

Quando la metà del mondo guarda in tv

l´altra metà che muore di fame,
la civiltà è giunta alla fine.

James Wolfensohn
già presidente della Banca Mondiale
 


 Essere giovani vuol dire tenere aperto l’oblò della speranza,

anche quando ilmare è cattivo e il

cielo si è stancato di essere azzurro.

Bob Dylan



Se sei triste e vorresti morire, pensa a chi sa di morire e vorrebbe vivere.    
Jim Morrison

"La pena che i buoni devono scontare per l'indifferenza alla cosa pubblica

è quella di essere governati da uomini malvagi"

Socrate

 

È necessario cercare il giusto equilibrio tra
il rispetto della propria identità e il riconoscimento di quella altrui.
 
 Papa Giovanni Paolo II (Karol Wojtyla)

 

"Dio, tu che hai posto un limite all'intelligenza dell'uomo, perchè non hai posto un limite alche alla sua idiozia?"
 

(John Fitzgerald Kennedy)
 

 "L'utopia è come l'orizzonte. Mi avvicino di due passi, lei si allontana di due passi. Cammino per dieci passi e l'orizzonte si sposta di dieci passi più in là. Per quanto io cammini, non la raggiungerò mai. A cosa serve l'utopia? Serve proprio a questo: a camminare".

Eduardo Galeano

 

 

„Non possiamo più ignorare e sottrarci al dibattito politico, dimenticare l’urgenza di una

riappropriazione delle sfide democratiche, «facendo come se» l’impegno civile e

responsabile fosse una faccenda riservata agli eletti“

 

 "Non dimenticare che nei periodi più bui, un piccolo numero di donne, di uomini, di giovani e perfino di bambini sparsi sulla terra, sono stati capaci di cambiare il mondo”  Frére Roger Schutz

Se in tutta questa guerra disonesta dobbiamo perdere anche il gusto del bello, allora il barbaro ha già vinto   Trevanian - "Shibumi. Il ritorno delle gru. L'etica dell'assassino perfetto"

"Alla fine, proteggeremo solo ciò che amiamo, ameremo solo ciò che capiamo, e capiremo solo ciò che ci viene insegnato"    Baba Dioum, ambientalista senegalese

Può darsi non siate responsabili per la situazione in cui vi trovate, ma lo diventerete se non farete nulla per cambiarla Martin Luter King

DIARI
14 dicembre 2014
off topic's
           
                           


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. assemblea nazionale pd matteo renzi

permalink | inviato da FrancoM il 14/12/2014 alle 12:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
POLITICA
3 aprile 2014
Nel PD: da Piombino per un nuovo racconto dell'Italia

A proposito del “ciclone” Renzi in rete circolano protagonismi oltre misura se non del tutto surreali, storie per lo più raffazzonate e pur di accreditarsi di essere tra i “renziani” del primo quarto d’ora o delle ore successive, si scrive di tutto e di più.

A rigor di storia l’avventura nasce, all’indomani delle dimissioni di Veltroni da segreterio del PD, in un’accogliente agriturismo nell’aprile 2009 a Riotorto di Piombino dove fu organizzato, soprattutto con il là di Ivan Scalfarotto ( che aveva partecipato alle primarie dell’Unione del 2005 e successivamente mancato deputato) e Pippo Civati (Consigliere regionale lombardo dei DS),  un incontro tra quanti anelavano ad un PD che rinnovasse completamente la propria classe dirigente partendo da esperienze composite come il primo Circolo PD on line “Obama”, il gruppo dei “I Mille” con Luca Sofri (fondatore de Il Post) e Mario Adinolfi (per la verità mai entrato in questa storia) e quanti attivisti nei Circoli territoriali provavano nel PD a scrivere un nuovo racconto dell’Italia, come titolerà successivamente il documento finale prodotto.

La due giorni di Piombino, a cui partecipai entusiasticamente (da poco eletto all’Assemblea nazionale PD), salvo a rientrare la mattina del secondo giorno per questioni professionali, vide la presenza di una cinquantina persone (la foto è con coloro che erano rimasti fino alla fine)  tra cui oltre a Civati, Scalfarotto e il leader de “I Mille” Marco Simoni (successivamente con un importante incarico ministeriale), ricordo  Paola Concia (attivista LGBT e poi deputato) , Marianna Madia (poi capolista alla Camera con Veltroni ed attuale Ministro), Luca Sofri, Debora Serracchiani (Presidente Friuli-VG), Sandro Gozi ( attuale Sottosegretario), Marta Meo (dirigente PD Veneto) ed altri che all’epoca non conoscevo che poi hanno ricoperto incarichi politici. Fece capolino anche Matteo Renzi (famoso, allora, soprattutto per aver sconfitto alle primarie a Sindaco di FI la corazzata “d’alemiana-DS”) che ascoltò per poco tempo e poi ripartì subito.

“Le cose cambiano, cambiandole”, lo slogan di quei giorni anticipò di un anno il tema della “rottamazione” che era già nell’aria ma la vera “mission” dei  “Piombini democratici” (autoappellativo in onore di quell’incontro di partenza) era soprattutto dare corpo ad un’alternativa generazionale per il Congresso da lì a poco, spingendo soprattutto per le primarie per la scelta per i candidati al Parlamento.

“Primarie vere, primarie sempre” altro slogan in voga in quei giorni.

E così ci si diede appuntamento a pochi mesi dopo, a luglio, per la kermesse di Torino, nella stessa sede del Lingotto dove due anni prima il Segretario  Veltroni, poi dimessosi,  aveva declinato la sua idea di ...YES, WE CAN... del PD.

Al Lingotto si era davvero in tanti con l’aggiunta di Laura Puppato, Ignazio Marino, Andrea Orlando, Andrea Sarubbi, Giovanna Melandri, Francesco Boccia, Alessandra Moretti ed altri e si videro pure il sindaco Chiamparino, PG Bersani e il segretario Franceschini, venuti per poco tempo a carpire l’aria che tirava.

Fu un incontro quasi finalizzato ad un tentativo di dare ai Piombini una leadership che corresse per la Segreteria in alternativa all’establishment.

Ma in quella sede il tentativo fallì e successivamente il gruppo si presentò in forma sparpagliata e solo in pochi seguirono la candidatura Marino in competizione con Franceschini e Bersani che divenne poi il nuovo segretario.

Al Lingotto Matteo Renzi non venne ma subito dopo il Congresso cominciarono i contatti più frequenti tra lui, Civati e la Serracchiani, (che nel frattempo “franceschiniana” era  diventata Parlamentare EU) che fece scaturire l’incontro di Firenze, dal titolo programmatico di Prossima fermata Italia e che si tenne l’anno successivo alla ex Stazione Leopolda.

Dalla delusione di non essere riusciti a modificare l’assetto del Partito si passa alla fase di confronto sui temi cari ad una generazione di democratici e non più solo ex di qualcosa o di qualcuno.

Questa Leopolda 1 a cui si aggiunsero tanti altri sostenitori del nuovo corso (come l’ex consigliere comunale DS di Napoli, Francesco Nicodemo, oggi in Segreteria nazionale) cominciò a mettere in luce un protagonismo di quella parte di partito che non sopportava più la vecchia guardia, che andava oltre l’antiberlusconismo come collante per l’unità del centro sx e aprì di fatto la strategia che portò all’idea “renziana” della rottamazione di un’intera classe dirigente.

Strategia sinergica che però ebbe uno stop traumatico all’indomani della visita ad Arcore di Matteo Renzi, che segnò definitivamente il solco tra l’area “civatiana” più orientata alla sx politica e quella “renziana” del “grande labour”.

Gli incontri proseguirono in fasi separate con Civati a seguire le successive Prossime Italie, campus vari e un uso del web molto insistente mentre Renzi tutto teso a costruire il suo profilo di rottamatore che culminerà col Big bang della Leopolda 2 (in cui si ferma la mia presenza fisica attivandomi attraverso il web a sostegno di Renzi) da cui prende le mosse la sfida lanciata alla “premiership” bersaniana, in vista delle elezioni politiche del 2013 che risultò poi sconfitta.

Ma quello che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla.

E così alla successiva Leopolda 3, quella che “si sale sul carro….”  ho preferito rimanere sul territorio a dare forza e concretezza all’idea del #cambiaverso che ha prodotto il risultato delle primarie scorse, a cui ho preso parte da capolista all’Assemblea nazionale PD nel collegio #terradeifuochi in Campania, (che ha dato la più alta percentuale di consensi a Matteo Renzi di tutta la  provincia di Napoli), e la conseguente conquista della Segreteria del Partito e in rapida successione di Palazzo Chigi da parte del Segretario/Premier Renzi.

I resto è storia di questi giorni e di queste ore che ha visto quasi tutti i protagonisti di Riotorto di Piombino assurgere a ruoli di responsabilità nazionale e oltre, partendo dalle “cose che cambiano, cambiandole” per #cambiareverso, questa volta per davvero.

FrancoM

sfoglia
  
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte